in

Trump condannato, la sentenza: dovrà pagare 355 milioni di dollari

(Adnkronos) – Donald Trump condannato a pagare 355 milioni. Lo prevede la sentenza del giudice Arthur Engoron che, nel tribunale di Manhattan, ha giudicato l’ex presidente e i suoi due figli Donald Jr ed Eric colpevoli per aver prodotto documenti finanziari falsi al fine di ottenere condizioni più vantaggiose da banche e assicurazioni. La sentenza della causa civile prevede per Trump anche il divieto a ricoprire incarichi in aziende nello stato di New York per i prossimi tre anni. 

Il giudice ha inoltre disposto che Eric e Donald Trump Jr. dovranno versare 4 milioni di dollari ciascuno e non potranno svolgere le mansioni di funzionari o direttori di qualsiasi società di New York per due anni.  

Il giudice di New York ha stabilito poi che un supervisore indipendente continuerà a vagliare le attività della Trump Organization. Engoron ha ritenuto inoltre l’ex direttore finanziario della Trump Organization Allen Weisselberg e l’ex controllore Jeffrey McConney colpevoli secondo molteplici accuse di frode e ha vietato loro a titolo permanente di esercitare la funzione di controllo finanziario di qualsiasi società o azienda di New York e di funzionario o direttore di qualsiasi società di New York per tre anni. Weisselberg è stato anche multato per 1 milione di dollari nella sentenza. 

L’ex presidente ha definito il caso una “frode” e una “caccia alle streghe politica”. La procura di New York aveva chiesto al giudice di multare Trump per 370 milioni di dollari. Il procuratore generale Letitia James aveva citato in giudizio Trump nel 2022, sostenendo che aveva alterato il suo patrimonio netto nei rendiconti finanziari per ottenerne benefici fiscali e assicurativi. I documenti, che dettagliavano il valore dei vari beni della Trump Organization, erano stati inviati a banche e assicurazioni per garantire prestiti e accordi. 

 

 

Written by Adnkronos

Morte Navalny, Crippa: “Putin colpevole? E’ prematuro”

Fibra, Geolier e Rose Villain talent scout per ‘Nuova Scena’ su Netflix