in

Salute: giovani e sesso, convegno all’Università Pontificia Salesiana

(Adnkronos) – La sessualità vissuta dai giovani ai tempi dei social media, l’impatto che le serie Tv hanno sull’affettività dei ragazzi. E ancora: identità di genere e orientamento sessuale, i giovani e la pornografia. Questi alcuni temi che saranno al centro del convegno “Giovani e sessualità. Sfide, criteri e percorsi educativi” al via domani – 1 marzo – promosso dall’Università Pontificia Salesiana. Una tre giorni – si legge in una nota – destinata a educatori e insegnanti, religiose e religiosi, preti e operatori pastorali. Un’iniziativa che costituisce il punto di arrivo di un percorso di riflessione interdisciplinare realizzato all’interno dell’Università negli ultimi due anni, e il punto di avvio di una nuova proposta formativa per abilitare gli educatori all’accompagnamento dei giovani nell’ambito così delicato e vitale della loro vita affettiva.  

La giornata inaugurale di domani si aprirà alle 14, con l’accoglienza degli oltre 650 partecipanti; alle ore 16 sono previsti i saluti del Rettore Magnifico, don Andrea Bozzolo, e del consigliere per la Pastorale giovanile dei Salesiani, don Miguel Angel Garcia Morcuende. Il pomeriggio sarà dedicato alla lettura dei cambiamenti affettivi nella cultura giovanile di oggi con l’apporto dei sociologi Mauro Magaƫ e Chiara Giaccardi dell’Università Cattolica di Milano. Seguirà una tavola rotonda che vedrà la partecipazione di Susy Zanardo dell’Università Europea di Roma, Pier Cesare Rivoltella dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e di Philippe Bordeyne del Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II per le scienze del matrimonio e della famiglia, sulle varie sfaccettature del cambiamento, quali le questioni di genere e l’influsso dei social media e il rinnovato approccio pastorale della Chiesa.  

La mattina di sabato 2 marzo sarà dedicata a una riflessione sui criteri antropologici ed etici che consentono di interpretare il vissuto affettivo e sessuale dei giovani. Si inizierà alle ore 9 – riferisce la nota – con una relazione sul ‘Senso della differenza sessuale’ a cura di Maria Elena Canzi dell’Università Cattolica di Milano. Alle 11.30 si affronterà invece il tema Identità di genere e orientamento sessuale con il salesiano psicologo Paolo Gambini dell’Ups. Nel pomeriggio due le sessioni parallele di studio su dieci temi specifici: giovani e sessualità nelle serie Tv; il fenomeno delle convivenze e l’accompagnamento delle coppie; giovani e sessualità nella cultura africana; giovani e sessualità nella cultura asiatica; giovani e sessualità: l’impatto dei social media; giovani e pornografia; la tutela dei minori e vulnerabili; Estetica del corpo e costruzione dell’identità; la Chiesa e l’accompagnamento delle persone Lgbt; Itinerari educativi per una pastorale che educa all’amore. Infine, domenica 3 marzo è previsto l’intervento del professor Alberto Pellai nel merito delle ‘Sfide dell’educazione affettiva e sessuale nell’età evolutiva’, e la presentazione del Corso di perfezionamento che l’università intende avviare per formare educatori abilitati a operare in questa delicata forma di accompagnamento. Il Comitato scientifico dell’evento è costituito dai professori Andrea Bozzolo, Gustavo Fabián Cavagnari, Antonio Dellagiulia, Fabio Pasqualeƫ e Michal Vojtáš. L’organizzazione dell’evento è stata curata da Francesco Langella, direttore Comunicazione e sviluppo dell’Ups. 

Written by Adnkronos

Dal Consorzio della mozzarella di bufala campana Dop una maxi treccia tricolore a Mattarella

De Laurentiis contro la Juve: “Non dovrebbe andare al Mondiale per club”