in

Realme Note 50 disponibile a meno di cento euro

(Adnkronos) – Realme ha lanciato il nuovo smartphone economico: il realme Note 50. Si presenta con una batteria da 5000 mAh che assicura una lunga autonomia, capacità che si traduce in un utilizzo prolungato senza la necessità di ricariche frequenti. La tecnologia di RAM dinamica permette di raggiungere fino a 8 GB, garantendo fluidità di navigazione e rapidità nell’esecuzione delle applicazioni. Inoltre, il dispositivo è dotato di una protezione IP54, rendendolo resistente ad acqua e polvere. Il fondatore e CEO di realme, Sky Li, ha sottolineato l’importanza della serie Note non solo come mezzo per introdurre nuovi prodotti e conquistare quote di mercato, ma anche come risposta alle sfide contemporanee e come investimento verso il futuro. La filosofia di realme si basa sulla convinzione che la tecnologia debba essere innovativa ma, soprattutto, accessibile a tutti. 

Dal punto di vista delle prestazioni, il realme Note 50 si avvale di un processore octa-core UNISOC T612 in combinazione con una RAM dinamica fino a 8 GB e una ROM fino a 128 GB, espandibile fino a 2 TB. Sul fronte del design, il realme Note 50 si distingue per eleganza e leggerezza, offrendo una scelta tra i colori blu cielo e nero notte. Il suo spessore di soli 7,99mm e il peso di 186g lo rendono uno degli smartphone più sottili e leggeri della sua categoria. Il display da 6,74 pollici garantisce un’eccellente visibilità esterna grazie a una luminosità massima di 560nits e una frequenza di aggiornamento di 90Hz. Una delle novità più interessanti è la Mini Capsule, pensata per migliorare l’interazione dell’utente con il dispositivo, mostrando dati essenziali come lo stato di carica e il conteggio dei passi. Lo smartphone sarà disponibile in Italia nella variante 4+128GB a un prezzo di lancio promozionale di 99,99 euro, a partire dal 1° marzo, rispetto al prezzo suggerito di 119,99 euro.  

Written by Adnkronos

Italia in ritardo sul fronte delle rinnovabili

Lolita Lobosco 3, Luisa Ranieri torna nei panni della vicequestore: “Mi ritrovo nella sua malinconia”