in

Mozzarella di bufala Dop: export oltre 40%, al via da Parigi tour di promozione

(Adnkronos) – Il Consorzio di Tutela della mozzarella di bufala campana Dop punta sull’export e moltiplica le iniziative di promozione all’estero. Dalla Francia al Giappone, la Bufala Campana guarda sempre più ai mercati stranieri, che diventano centrali anche nella strategia di sviluppo delle attività del Consorzio. L’export del comparto vale infatti oltre 300 milioni di euro e ha superato per la prima volta il 40% dell’intera produzione. 

Il tour internazionale, che porterà la mozzarella Dop in diversi continenti, inizia domenica prossima, 25 febbraio, da Parigi, dove si apre il ‘Salon du Fromage’ negli spazi di ‘Paris Expo Porte de Versailles’ fino al 27 febbraio. La mozzarella di bufala campana parteciperà alla rassegna nell’ambito della collettiva curata dall’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane (Ice) nella Hall 7.3, stand E037. Proprio la Francia rappresenta il primo mercato per l’export della Bufala Dop, assorbendo circa un terzo del totale. I francesi sono tra i maggiori appassionati di formaggio al mondo: nel 2021 hanno consumato circa 29 kg di formaggio pro capite e in questa quantità sono compresi in media 1,9 kg di mozzarella, prodotto che è al terzo posto delle preferenze oltralpe secondo il report 2023 di France Agrimer. 

“Il nostro comparto arriva all’appuntamento parigino in uno scenario ancora difficile”, fa sapere il presidente del Consorzio, Domenico Raimondo. Il 2023 si è chiuso infatti con una leggera flessione della produzione di mozzarella di bufala campana Dop, attestatasi a 55.707 tonnellate, facendo registrare un calo dello 0,28 per cento rispetto al 2022.  

Segnali incoraggianti, invece, arrivano dall’export: secondo il monitor Distretti di Intesa Sanpaolo, nel terzo trimestre 2023 la mozzarella di bufala campana ha messo a segno un +10 per cento, mentre la filiera del lattiero-caseario si è fermata a un +3 per cento. “Il nostro prodotto piace sempre di più sulle tavole di tutto il mondo e l’export rappresenta un asset fondamentale, su cui il Consorzio ha deciso di investire”, spiega il presidente Raimondo. 

Già programmate le altre tappe della missione internazionale. Dal 5 all’8 marzo il Consorzio prenderà parte al ‘Foodex’ di Tokyo, la principale fiera giapponese ed evento di grande richiamo commerciale per l’intera area Asia Pacifico. In calendario sono previste una serie di attività promozionali dedicate al sistema dei prodotti Dop, con la regia dell’Unione europea. 

Dal 18 al 21 marzo ci si sposta in Spagna, alla rassegna ‘Alimentaria’ di Barcellona (Hall 3, level 0, stand 500), evento biennale che coinvolge i principali attori del settore agroalimentare internazionale. Il Consorzio promuoverà iniziative anche in collaborazione con la Regione Campania. La Spagna rappresenta uno dei mercati più promettenti e oggi vale il 5 per cento delle esportazioni di Bufala Dop. Dal 7 al 10 maggio si torna invece in Italia per essere protagonisti al ‘Cibus’ di Parma. 

Written by Adnkronos

Fiorello: ”In Italia non ci sono più problemi, Pnrr, elezioni, guerre, si parla solo dei Ferragnez”

Covid Italia, prosegue discesa: ultimo bollettino, i dati