in

Morto a 64 anni Tony Ganios, star di Porky’s

(Adnkronos) – Addio a Tony Ganios, l’attore comico che ha interpretato il personaggio dello studente superdotato Anthony ‘Pilone’ Tupperello nella serie di commedie sexy degli anni ’80 ‘Porky’s. L’attore è morto a 64 anni dopo un intervento chirurgico in un ospedale di New York. La sua scomparsa è stata annunciata sui social media dalla fidanzata, Amanda Serrano-Ganios, la quale ha raccontato che Ganios si è ammalato la scorsa settimana, è stato ricoverato sabato con un’infezione alla spina dorsale ed è deceduto domenica per insufficienza cardiaca.  

La fidanzata ha pubblicato un tweet con una foto dei due che si tengono per mano e la didascalia “Ti amo tanto, amore mio. Sono distrutta”. In seguito ha pubblicato un tweet contenente una foto di Ganios e la didascalia: “Le ultime parole che ci siamo detti sono state: ‘Ti amo’. Amore è un eufemismo. Tu sei tutto per me. Il mio cuore, la mia anima e il mio migliore amico”.  

Nato a New York, nel quartiere di Brooklyn, il 21 ottobre 1959, da una famiglia di origini greche, Tony Ganios era noto per i suoi ruoli nelle commedie adolescenziali e nei film d’azione degli anni Ottanta. Si era fatto notare per la sua interpretazione di personaggi duri e muscolosi, che spesso lo portavano a recitare parti che richiedevano presenza fisica e robustezza.  

Al suo debutto cinematografico in “The Wanderers – I nuovi guerrieri’ (1979 di Philip Kaufman, Ganios ha interpretato Perry, uno dei rozzi italo-americani che nel 1963 facevano parte delle numerose gang giovanili che si contendevano il Bronx. Ganios si riunirà con il co-protagonista del film Ken Wahl per un ruolo ricorrente di avvocato della mafia nella serie tv poliziesca ‘Oltre la legge – L’informatore’ (1987-90).  

Il suo ruolo più noto, tuttavia, è stato quello di Anthony ‘Meat’ Tuperello (diventato ‘Pilone’ nella versione italiana) nella commedia sexy comica ‘Porky’s – Questi pazzi pazzi porcelloni!’ (1981), diretta da Bob Clark, che racconta la storia di un gruppo di amici liceali che cercano di vendicarsi del proprietario di uno squallido nightclub di nome Porky dopo essere stati umiliati nel suo locale. Sebbene il film sia stato stroncato dalla critica, è diventato il sesto film di maggior incasso del 1982 e ha generato due sequel, ‘Porky’s II – Il giorno dopo’ (1983) e ‘Porky’s III – La rivincita!’ (1985). Inizialmente le pellicole furono vietate ai 18 anni e poi il divieto venne abbassato a 14 anni.  

Tra gli altri film interpretati figurano ‘Chiamami Aquila’ (1981), ‘Body Rock’ (1984) e ‘Rapina del secolo a Beverly Hills’ (1991). Ganios è apparso anche in ‘Die Hard 2′ (1990), diffuso in Italia con il titolo ’58 minuti per morire – Die Harder’, dove interpreta un killer che incontra una fine memorabile quando John McClane (Bruce Willis) lo pugnala nell’occhio con un ghiacciolo. Ganios si era di fatto ritirato dalla recitazione dopo aver lavorato nel film ‘Sol Levante’ (1993) di Philip Kaufman con Sean Connery.  

(di Paolo Martini) 

Written by Adnkronos

Final Fantasy VII Rebirth, nuova demo e aggiornamento alla grafica

Premio Strega 2024, prima respinto ora in gara: libro Fulvio Abbate è candidato