in

Fazzolari: “Da Mosca disinformazione contro l’Italia”

(Adnkronos) – “Soltanto disinformazione”. Parlando al Messaggero Giovanbattista Fazzolari liquida le parole dette da Vladimir Putin a una studentessa italiana giorni fa come “propaganda”. “E la propaganda russa – dice – è da sempre molto attiva ed efficace, dalle nostre parti. È un’arma all’interno di una guerra ibrida”. “Ci eravamo abituati a pensare che i conflitti si esaurissero nei domini di terra, aria, mare. Poi si sono aggiunti lo spazio e il dominio cibernetico. Ora anche l’informazione è un campo di battaglia e i russi sono particolarmente bravi a sfruttarlo. È quello che stanno facendo anche da noi”, afferma il braccio destro di Meloni.  

Sul fronte della guerra, Fazzolari rivendica: “Questa maggioranza sull’Ucraina ha sempre mostrato compattezza”, come del resto “dimostrano le forniture inviate a Kiev e approvate dal Parlamento”. “La posizione della Lega come del resto della maggioranza è stata chiarita più volte con i voti in aula. E su questa linea garantisce personalmente, in Italia e all’estero, Giorgia Meloni”. Anzi, “se al governo ci fosse il campo largo – Pd, Cinque Stelle e sinistra varia – oggi non esisterebbe in Italia una maggioranza a favore del sostegno finanziario e militare all’Ucraina aggredita. Avrebbero già da tempo fermato gli aiuti”. 

Quanto alla morte di Navalny, è certo sia responsabilità del Cremlino “per il semplice motivo che se Navalny fosse stato un uomo libero, come doveva essere, con ogni probabilità oggi non sarebbe morto”.  

Written by Adnkronos

Caso Ferragni, nell’inchiesta di Milano spunta un teste

Donne: Maddaloni dal 2022 città delle donne